Now Reading
Il Valdarno per parole e immagini

N. 72- Novembre 2022

 

 

Il Valdarno per parole e immagini

“Ci sono frasi che si usano solo in certi luoghi e che li caratterizzano, rendendo esplicite con esse visioni della vita e tradizioni che hanno talvolta radici secolari. Si può costruire il nuovo senza distruggere il vecchio? E’ questa la vera sfida che ci attende”. La sfida lanciata da don Armando Zappolini, direttore della Caritas di San Miniato è stata ampiamente raccolta da Franco Polidori, giornalista concittadino, presidente di ARGA Toscana, che si è messo a studiare le “vecchie” parole della sua terra. Poi, insieme alle parole ha studiato le vecchie immagini. Ha messo tutto “ammodino” (cit. pag. 17) e ha “svortilocciato” (pag.60) un piacevole libretto che spiega tutto fin dal titolo: “Le nostre radici che permettono agli alberi di nutrirsi e di non cadere”.

Polidori vi ha raccolto aforismi, vocaboli, battute, vernacoli e modi di dire, insieme a foto di ieri e di oggi. Ne è uscito il piacevole racconto di un territorio, il Valdarno medio-inferiore, che per posizione geografica è al centro della Toscana e perciò ha storicamente riunito influenze da tutte le aree circostanti. Lo annota il presidente della Fondazione Montanelli Bassi, Alberto Malvolti, elencando le numerose vie di comunicazione, di terra o d’acqua, che da secoli hanno favorito gli scambi economici, culturali e linguistici

“Guardando questi scatti – scrive saggiamente il sindaco Simone Giglioli- ci si può commuovere per la nostalgia di un tempo che non c’è più, oppure essere orgogliosi e sollevati di essere in un mondo diverso e migliore, con più benessere e più opportunità”.

“Apperappunto” (pag.18), “era l’ora che qualcuno si peritasse” (pag. 70) e Polidori si è brillantemente peritato.

Lisa Bellocchi

Via del Battirame, 6/3a · 40138 Bologna - Italy
Tel +39 051 531800
E-mail: redazione@omnismagazine.com
Aut. Tribunale di Bologna n. 8115 del 09/11/2010

Editore: Mediatica Web - BO

Scroll To Top