Now Reading
Con l’Ariosto in Garfagnana

N. 70- Settembre 2022

 

 

Con l’Ariosto in Garfagnana

Nel 1522 Ludovico Ariosto s’insediò come commissario Generale in Garfagnana per la Casa d’Este, “per custodir, come al signor mio piacque/il gregge garfagnin, che a lui ricorso/ebbe, tosto che a Roma il Leon giacque”. Il poeta racconta il peso dell’incarico nella Satira V al cugino Sigismondo Malaguzzi: “La novità del loco è stata tanta, /c’ho fatto come augel che muta gabbia, / che molti giorni resta che non canta”. Messer Ludovico vi trascorse tre anni, dedicati anche alla rifinitura dell’Orlando Furioso.

Un convegno di studi (promosso dalla Deputazione di Storia Patria per le Antiche Provincie Modenesi e dalla Pro Loco Castelnuovo di Garfagnana) celebrerà il V centenario della nomina.

Riccardo Secchi, statua marmorea raffigurante Ludovico Ariosto

L’appuntamento è realizzato con il contributo di Regione Toscana, Comune di Castelnuovo di Garfagnana, Unione Comuni Garfagnana, Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca ed è fissato per il 10-11 settembre nella Rocca Ariostesca di Castelnuovo di Garfagnana.

La manifestazione è dedicata alla memoria del professor Giordano Bertuzzi, a lungo tesoriere della Deputazione di Storia Patria per le Antiche Provincie Modenesi e curatore di tanti convegni.

Il nutrito programma spazia dalle fortificazioni alla peste, dal linguaggio ariostesco ai suoi viaggi, senza dimenticare il contributo dell’archeologia e l’Orlando Furioso con le sue edizioni.

Lisa Bellocchi

In alto: ritratto di Ariosto, dell’incisore Sperandio Maffeis (Orzinuovi, 1813 – 1888)

Via del Battirame, 6/3a · 40138 Bologna - Italy
Tel +39 051 531800
E-mail: redazione@omnismagazine.com
Aut. Tribunale di Bologna n. 8115 del 09/11/2010

Editore: Mediatica Web - BO

Scroll To Top