TESTO DI

Pamela Polvani

FOTO DI

web

Italia in Orbita



Nel giorno in cui cadrà il cinquantennale del primo sbarco dell’uomo sulla Luna

il 20 luglio, sarà il giorno in cui si partirà per una nuova missione nello spazio proiettata verso la scienza e il futuro.

Non è un caso che sia stata scelta questa data per dare l’avvio a Beyond, la prima missione internazionale che vede a guidarla in veste di comandante un astronauta italiano: Luca Parmitano, classe 1976 appartenente alla ESA.

E’ a lui che va attribuita la scelta del nome che riassume l’intento di una ricerca che vada oltre; beyond, appunto.

L’obiettivo scientifico della missione è sviluppare nei quasi 12 mesi di permanenza in orbita, più di 300 esperimenti di carattere scientifico.

Ad esempio analizzare le variazioni della percentuale corporea tra massa magra e massa grassa; lo studio delle reazioni dell'orecchio interno in un ambiente con rumori di fondo costanti; test sulle reazioni dell'apparato vestibolare in situazioni di microgravità; programmi su esperimenti attinenti alla fisica, l'astrofisica, la biologia, la biochimica e molti altri. 

Come per ogni missione scientifica oltre a sperimentare le particolari condizioni generate in mancanza di gravità si andrà a studiare il rapporto tra la presenza nello spazio dell'uomo in relazione ai satelliti per cui verranno approfonditi studi sulla potenzialità e possibilità di portare la vita umana sui pianeti, quindi nuovamente su Luna e Marte.

 

 

 


AREA

Archivio »

L'ANGOLO DELLA POESIA

Archivio »

RICETTA

Archivio »

ALTRI ARTICOLI

N°32

luglio 2020

EDITORIALE

...  continua »

 
 
 
 
 
 
ArchivioCONSULTA TUTTO »

 

OmnisMagazine n°42
» Consulta indice