TESTO DI

Fabrizio Mandorlini

Nasce l’alleanza del gusto e della solidarietà tra il Parmigiano Reggiano e il Tartufo Bianco di San Miniato



Arrivano i grandi chef stellati Luciano Zazzeri e Fabio Picchi. Le eccellenze italiane per superare la crisi. Educational con Ermete Realacci, Annamaria Tossani, Giuseppe Alai, Alessandro Maresca, Walter Cerquetti e settanta giornalisti dell’agroalimentare italiano

 

Arrivano i grandi chef italiani (e stellati)


Continua sabato 17 e domenica 18 novembre la 42° Mostra Mercato Nazionale del Tartufo Bianco di San Miniato e a deliziare i buongustai provenienti da tutta Italia arriveranno gli chef stellati e noti.

Mentre i maestri norcini della città proporranno le tante leccornie preparate sapientemente secondo la tradizione: spuma di gota, finocchiona, soppressata e tanto altro ancora (sabato 17 ore 18) c’è attesa per le proposte di due maestri della cucina italiana. Luciano Zazzeri patron e cuoco stellato da tanti anni con il suo ristorante La Pineta di Marina di Bibbona (Li), propone nel suo gourmet show (domenica 18 ore 16) l’incontro tra il mare e il tartufo bianco con una interessante “Insalata di sedano e gamberi rossi, salsa di acciughe, uovo in camicia e tartufo”. Fabio Picchi del ristorante Cibrèo di Firenze proporrà la sua “Lezione di Cucina numero zero” (domenica 18 ore 17,30). L’autore del volume “Soffriggo per te” edito da Rai Eri terrà una lezione introduttiva alla cucina.
I due chef saranno preceduti da Andrea Guolo autore de “La cucina ritrovata” che ci racconterà l’esperienza di uno dei portali di cucina più cliccati, ilmangione.it e ci offrirà la possibilità di recuperare i piatti della tradizione italiana in una passeggiata lunga 344 pagine al Caffè enogastronomico (domenica 18 ore 14). Le massaie saranno protagoniste anche in questo week end dell’inedita e appassionante sfida per aggiudicarsi il titolo di Massaia del Tartufo nella quale dovranno cucinare dal vivo un tagliolino al tartufo bianco e sottoporsi al giudizio della giuria popolare. La massaia Maria Pia è già in finale ed è forte della sua esperenza quarantennale nel cucinare il tagliolino al tartufo bianco.

 

Il parmigiano reggiano incontra il tartufo bianco di San Miniato tra alleanze del gusto e della solidarietà


Settanta giornalisti sono attesi alla Mostra sabato 17 novembre per suggellare l’incontro tra il Parmigiano Reggiano e il Tartufo Bianco di San Miniato. Si parlerà di come le eccellenze italiane siano uno strumento per superare la crisi economica e si parlerà di solidarietà. Il primo appuntamento è fissato per le ore 10 alla Sala del bastione dove si terrà un educational organizzato da Arga Toscana e dalla Fondazione San Miniato Promozione su “Le eccellenze italiane una via di uscita per superare la crisi: Il tartufo Bianco di San Miniato incontra il Parmigiano Reggiano”. Interverranno dopo i saluti di Vittorio Gabbanini Sindaco di San Miniato, di Franco Polidori Presidente Arga Toscana e di Paolo Ciampi presidente Associazione Stampa Toscana, Riccardo Buti, agronomo e tartufaio, Giovanni Urti Presidente Fondazione San Miniato Promozione, Giuseppe Alai Presidente del Consorzio Parmigiano Reggiano, Alessandro Maresca Giornalista del Gruppo Sole 24 Ore, Redattore di Terra e Vita coordinatore di “AgriCommercio e garden Center” e di “Fertilizzare Oggi”, Walter Cerquetti Giornalista Rai e corrispondente italiano di Radio Australia 6, Annamaria Tossani conduttrice di Aspettandoiltg di Italia7, Ermete Realacci, Presidente Fondazione Symbola. Coordina Fabrizio Mandorlini segretario Arga Toscana.
Nel pomeriggio arriverà a San Miniato una delegazione proveniene da San Felice sul Panaro e, sul palco centrale della festa, sarà aperta una forma di parmigiano reggiano stagionato. Arga Toscana e la Fondazione San Miniato Promozione hanno promosso e contribuito a sensibilizzare l’acquisto del “parmigiano della solidarietà” prodotto dal Caseificio Casumaro e dalla Cooperativa La Cappelletta, gravemente in difficoltà dopo il sisma che ha colpito l’Emilia Romagna. Verrà promosso in questa giornata un gemellaggio all’insegna della solidarietà e delle eccellenze enogastronomiche. L’occasione è anche un momento di ringraziamento per le associazioni di volontariato che si sono distinte nel portare aiuto e soccorso alle popolazioni dell’Emilia. Sono previsti gli interventi delle autorità, di Giuseppe Alai Presidente del Consorzio Parmigiano Reggiano,di Roberto Zalambani, responsabile specializzazioni dell’Ordine Nazionale Giornalisti, di Luigi Ciampolini Presidente Associazione Giovanni Papini, di Gildo Carabelli Consigliere Nazionale e Maestro assaggiatore ONAF, di Giuseppe Soin assaggiatore ONAF. A seguire laboratorio a cura dell’Onaf sul Parmigiano Reggiano che si ripeterà domenica 18 (dalle 15 alle 19).

 

 


AREA

Archivio »

L'ANGOLO DELLA POESIA

Archivio »

RICETTA

Archivio »

ALTRI ARTICOLI

N°7

novembre 2019

EDITORIALE

Emilio Bonavita

Cari Lettori cari amici il nuovo numero di Omnis magazine che proponiamo alla vostra attenzione si apre con un articolo dedicato a quanto di più bello ci può...  continua »

 
 
 
 
 
 
ArchivioCONSULTA TUTTO »

 

OmnisMagazine n°34
» Consulta indice